Visite: 75

SOMMINISTRAZIONE DEI FARMACI A SCUOLA

 

 

NEI CASI :

  • somministrazione di farmaci per terapia- farmaci indispensabili
  • somministrazione farmaci salva-vita in situazione di emergenza

 

 In alcuni casi eccezionali la frequenza scolastica può essere possibile solo se l’alunno può assumere un farmaco nelle ore di scuola.

In questi casi, qualora la somministrazione del farmaco non presenti particolari difficoltà, E POSSA ESSERE SOMMINISTRATO ANCHE DA PERSONALE NON SANITARIO  la disponibilità del personale della scuola a farsi carico della somministrazione può risolvere il problema.

 

 

            Regola generale: è vietata la somministrazione di farmaci, fatti salvi due casi particolari sotto descritti e sempre su formale autorizzazione del Dirigente scolastico.

 

            L'insegnante che riceve una richiesta in tal senso da un genitore deve indirizzare il richiedente dal Dirigente scolastico o suo primo Collaboratore Spinelli Antonia per la scuola primaria, o dal II Collaboratore Tartaglia Antonietta per la scuola secondaria o dal terzo collaboratore Tessitore Maria Laura per la scuola dell'infanzia. (ndr: aggiornamento 2020-2021) 

 

L'esistenza di problematiche connesse alla presenza di studenti che necessitano di somministrazione di farmaci in orario scolastico esige interventi finalizzati a tutelarne il diritto allo studio, alla salute ed al benessere all'interno della struttura scolastica.

Considerato che:

  1. il soccorso di alunni che esigono la somministrazione di farmaci si configura come attività che non richiede il possesso di cognizioni specialistiche di tipo sanitario, né l'esercizio di discrezionalità tecnica da parte dell'adulto che interviene;
  2. tale attività di soccorso rientra in un protocollo terapeutico stabilito da sanitari della ASL
  3. la prestazione del soccorso viene supportata da una specifica "formazione in situazione" riguardanti le singole patologie.
  4. nei casi il soccorso e l'assistenza debbano essere prestate da personale in possesso di cognizioni specialistiche o laddove sia necessario esercitare discrezionalità tecniche, la ASL individuerà le modalità atte a garantire l'assistenza sanitaria qualificata durante l'orario scolastico.

 

PROCEDURA

 

SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI  INDISPENSABILI E SALVAVITA

 

  • La famiglia fa richiesta al dirigente scolastico accompagnata da prescrizione medica specifica, con nome dell'alunno, nome del farmaco, posologia ed eventuali modalità di conservazione se sono necessarie procedure particolari (ad esempio conservazione a bassa temperatura, ecc.).
  • Il dirigente scolastico concorda con la famiglia orari e modalità (compreso luogo di conservazione e di somministrazione) in cui un familiare o suo delegato possa recarsi presso la scuola.
  • Qualora sia impossibile ad un genitore o suo delegato recarsi a scuola, il Dirigente verifica se tra il personale vi sia qualcuno disponibile e/o con opportuna ed adeguata formazione. Qualora nessun insegnante sia disponibile o non vi siano persone formate, il Dirigente potrà interessare i servizi sanitari territoriali. Se anche questi non fossero disponibili, il Dirigente ne dà comunicazione formale e motivata ai genitori e al Sindaco dei Comune di residenza dell'alunno.
  • L'insegnante che ha aderito alla richiesta, registra puntualmente le somministrazioni effettuate

 

  • La famiglia segnala al Dirigente scolastico le eventuali situazioni in cui l'alunno necessita della somministrazione immediata di farmaci salva-vita. La richiesta è accompagnata da prescrizione medica specifica, con nome dell'alunno, nome del farmaco, posologia ed eventuali modalità di conservazione se sono necessarie procedure particolari (ad esempio conservazione a bassa temperatura, ecc.).

Per attivare la procedura che autorizza la somministrazione dei farmaci durante l'orario scolastico, i genitori dell'alunno/a provvederanno a far pervenire al Dirigente scolastico formale richiesta sottoscritta da entrambi i genitori, come da allegato modulo (all. ) autorizzazione medica, che i genitori potranno richiedere, dietro presentazione della documentazione utile per la valutazione del caso: ai servizi di Pediatria delle Aziende Sanitarie, ai Pediatri di Libera scelta e/o ai Medici di Medicina Generale in cui siano chiaramente indicati i punti sotto riportati.

Nel rilasciare le autorizzazioni i Medici dovranno compilare e sottoscrivere il modello  6 (allegato)

 

Accettata la documentazione, precedentemente elencata, il Dirigente scolastico predispone l’autorizzazione con il relativo piano di intervento per la somministrazione del farmaco, come da moduli allegati:

all…. disponibilità assistenza alunno per farmaco

all…..      se trattasi di farmaco salvavita

  • all…… se trattasi di farmaco indispensabile.

Ricevuta l’autorizzazione ed il relativo piano di le insegnanti procederanno a stilare un verbale al momento della consegna farmaco da parte del genitore alla scuola, come da moduli allegati:

all.     verbale per farmaco salvavita

all.  verbale farmaco indispensabile

Per casi specifici riguardanti alunni minori, d'intesa con l'ASL e la famiglia, è possibile prevedere l'auto-somministrazione.

Per poter soddisfare questa esigenza l'autorizzazione medica dovrà riportare, oltre a tutti i punti per la somministrazione dei farmaci a scuola” anche la dicitura che: “ il minore può auto-somministrarsi la terapia farmacologica, sorvegliato dal personale della scuola”.

Resta invariata la procedura: il Dirigente scolastico predispone l’autorizzazione con il relativo piano di intervento e le insegnanti provvedono a stilare il verbale di consegna farmaco da parte dei genitori alla scuola, anche in questi documenti andrà specificato che: “il minore può auto-somministrarsi la terapia farmacologica sorvegliato dal personale della scuola”.

La certificazione medica, presentata dai genitori, ha validità per l'anno scolastico in corso e va rinnovata ad inizio di ogni anno scolastico ed in corso dello stesso, se necessario.

Si ricorda che a fine anno scolastico sarà opportuno stilare un verbale per l'avvenuta riconsegna del farmaco da parte della scuola ai genitori.

______________________________

Torna su